Controsoffitto: una soluzione moderna, bella e funzionale

0
24
Controsoffitto

Il controsoffitto è una struttura sempre più in voga nel campo dell’edilizia, perchè conferisce un look moderno alle abitazioni e permette di ottenere degli effetti molto interessanti. Al giorno d’oggi, il cartongesso viene impiegato sempre più spesso non solo per la realizzazione di pareti ma anche di controsoffitti. Queste strutture dopotutto sono piuttosto semplici da realizzare: necessitano di manodopera specializzata ma non richiedono tempistiche particolarmente lunghe. Inoltre il cartongesso è un materiale che ha un costo piuttosto abbordabile, quindi tutto sommato vale la pena prendere in considerazione l’ipotesi di realizzare un controsoffitto, specialmente in alcune circostanze.

Il controsoffitto, in realtà, può essere realizzato anche con materiali differenti ma nelle abitazioni private il cartongesso è quello più consigliato. Oltre ad essere piuttosto economico infatti, consente di ottenere un risultato dal grande impatto estetico.

Utilità e funzioni del controsoffitto

Il controsoffitto in un’abitazione privata può essere sfruttato in moltissimi modi, per rispondere ad esigenze anche molto differenti tra di loro. In alcuni casi viene scelta questa soluzione per nascondere impianti o tubature che altrimenti rimarrebbero a vista. E’ il caso, per esempio, di coloro che scelgono di installare un impianto di climatizzazione canalizzato. Sempre per motivi funzionali, il controsoffitto viene spesso installato sopra ad una cucina ad isola per nascondere le tubazioni della cappa ed ottenere un bell’effetto estetico.

Queste sono tutte soluzioni moderne che coniugano funzionalità e stile, ma non è detto che il constroffitto debba per forza di cose rispondere ad esigenze specifiche.

Quando il controsoffitto diventa un elemento d’arredo

In alcuni casi il controsoffitto può essere definito in tutto e per tutto un elemento d’arredo, che non risponde ad alcun tipo di esigenza funzionale ma ha l’unico obiettivo di abbellire l’ambiente. In questo caso gioca un ruolo fondamentale l’illuminazione. Vengono infatti spesso inseriti nel controsoffitto dei faretti incassati oppure si possono realizzare delle velette con una striscia led dal grande impatto scenico. Queste soluzioni si possono inserire in tutti gli ambienti della casa: dal corridoio al soggiorno per uno stile moderno e minimalista.

Controsoffitto: a chi rivolgersi per realizzarlo

Per realizzare un controsoffitto non è necessario intraprendere delle opere di ristrutturazione particolarmente invasive. Si tratta infatti di una struttura facile da realizzare, che prevede un’ossatura in alluminio e dei pannelli di cartongesso. Questo però non significa che chiunque possa creare un controsoffitto a regola d’arte, perchè ci vuole una grande precisione, specialmente se si vuole aggiungere una veletta o qualche dettaglio particolare.

Al giorno d’oggi sono molti i professionisti specializzati proprio in questo genere di opere e per non sbagliare conviene rivolgersi a loro. Il fai da te è al contrario caldamente sconsigliato, perchè anche se a prima vista potrebbe sembrare facile realizzare un controsoffitto, farlo a regola d’arte è piuttosto complicato e richiede una grande precisione ed esperienza.

Quanto costa un controsoffitto?

Come abbiamo detto, sul costo di un controsoffitto quello che incide maggiormente è la manodopera perchè in sè il materiale non è particolarmente caro. Le tariffe dei vari professionisti potrebbero variare notevolmente, così come le tempistiche necessarie per portare a termine tutto il lavoro. Conviene dunque chiedere un preventivo, in modo da avere una stima dei costi precisa ed affidabile.