Cucine economiche: migliori marchi e consigli per non sbagliare

0
29
Cucine-economiche

Le cucine economiche esistono e possono essere una scelta obbligata per coloro che hanno un budget risicato e non possono permettersi di investire troppo negli arredi di casa. Come abbiamo detto più volte, la cucina è una delle stanze della casa più costose dal punto di vista dell’arredamento e comporta una spesa non indifferente. Se però si ha un budget limitato oppure non si vuole investire troppo per una casa al mare o da affittare, esistono delle soluzioni che possono rivelarsi molto interessanti. L’importante è trovare sempre il giusto compromesso tra qualità e prezzo: cosa non facile, ma nemmeno impossibile.

In commercio si possono trovare diversi modelli di cucine economiche: c’è più di un brand che propone questo tipo di arredi. A ben vedere, anche le marche di fascia più alta come Stosa hanno nel proprio catalogo soluzioni più economiche. Le caratteristiche ed i fattori a cui prestare attenzione sono però molti quindi bisogna valutare bene ogni dettaglio per evitare brutte sorprese.

Cucine economiche: le marche più affidabili

Tra i migliori marchi di cucine economiche troviamo sicuramente Ikea e Mondo Convenienza: due brand famosi e conosciuti, che riescono a proporre delle soluzioni molto interessanti per chi vuole risparmiare il più possibile. Ikea è il marchio numero uno in quanto a convenienza, ma bisogna sempre fare attenzione perchè tra i vari modelli proposti nel catalogo alcuni sono senza dubbio migliori di altri.

Cucine economiche: alcuni consigli per scegliere bene

Vediamo dunque quali caratteristiche valutare attentamente prima di acquistare una delle cucine economiche in commercio.

Scegliere un materiale economico

I materiali dei pensili e del top incidono in modo notevole sul costo finale di una cucina, quindi se si vuole contenere il più possibile il budget bisogna scegliere una soluzione economica ma pur sempre di qualità. Una buona alternativa per i pensili può essere il laminato, che è resistente ma al tempo stesso non è pregiato come il legno vero e quindi consente di risparmiare in modo notevole. Per il top invece non conviene badare troppo alla spesa perchè un piano in laminato potrebbe rovinarsi o macchiarsi facilmente.

Evitare piani e mobili scorrevoli

Anche se spesso si trascura questo aspetto, l’interno dei vari pensili e dei mobili della cucina può fare una grande differenza sul preventivo finale. Se si scelgono soluzioni salvaspazio come quelle angolari con piano scorrevole il costo può alzarsi in modo esagerato. Le cucine economiche sono in genere molto più semplici e prive di queste soluzioni innovative che sono comode ma non indispensabili.

Optare per la semplicità

In generale, se si vuole risparmiare conviene sempre optare per la semplicità e scegliere arredi lineari, con ripiani tradizionali e ante classiche. La chiusura ammortizzata, per esempio, va per la maggiore ma ha dei costi superiori a quella tradizionale quindi vale sempre la pena chiedersi se sia davvero necessaria. Il segreto delle cucine economiche è che non sono dotate di tutti quei dettagli di ultima generazione che in alcuni casi si rivelano addirittura complicati da gestire.

Attenzione alle finiture e ai colori

Un ultimo aspetto a cui prestare attenzione sono le finiture ed i colori della ante. Anche in questo caso la semplicità costa sempre meno!