Quanto costa rifare un tetto? Esempio di preventivo e casistiche

0
28
Quanto-costa-rifare-un-tetto

Quanto costa rifare un tetto? Questa è una domanda che in molti, prima o poi, si devono porre perchè la copertura di una casa è soggetta ad usura quindi, sebbene dopo diversi anni, arriva sempre il momento di ristrutturare anche il tetto. Non è certo un segreto: questa operazione ha dei costi non indifferenti e la spesa che ci si deve sobbarcare può risultare davvero importante. Prima quindi di ingaggiare un’impresa conviene sempre informarsi in modo da sapere quali sono le cifre di mercato.

Oggi vedremo quanto costa rifare un tetto nelle differenti casistiche. La spesa da mettere in preventivo infatti dipende da vari fattori: il materiale della struttura e della copertura in primis, che incide in modo notevole sul prezzo totale della ristrutturazione.

Quanto costa rifare un tetto: la struttura portante

Il costo del rifacimento della struttura portante dipende dal materiale che viene utilizzato e che può essere: legno, cemento armato oppure acciaio.

Il legno è il materiale più utilizzato per la realizzazione della struttura portante, perchè oltre ad essere molto resistente è anche particolarmente flessibile. Tuttavia, questo è anche il materiale più costoso e necessita di manutenzione perchè come sappiamo il legno è soggetto ad usura più che l’acciaio ed il cemento. Il costo per il rifacimento della struttura portante di un tetto in legno va solitamente dai 100 ai 150 euro al metro quadro.

Una buona alternativa, più economica ma ugualmente molto valida, è il cemento armato che viene utilizzato di frequente nelle abitazioni private. Garantisce infatti un eccellente isolamento sia termico che acustico e rispetto al legno è anche un materiale ignifugo. Lo svantaggio del calcestruzzo è che è soggetto all’umidità e alle crepe: problemi che comunque compaiono eventualmente a distanza di moltissimi anni. Il prezzo per il rifacimento di un tetto in cemento armato va dai 50 ai 100 euro al metro quadro.

Ancora più economico è infine l’acciaio, estremamente resistente ma poco isolante dal punto di vista termico ed acustico. Questo materiale non viene quasi mai impiegato per le coperture di abitazioni residenziali ed il suo costo va dai 25 ai 75 euro al metro quadro.

Quanto costa rifare un tetto: la copertura

Ad incidere sul costo del rifacimento del tetto non è solo la struttura portante ma anche la copertura e anche in questo caso il preventivo dipende dal materiale delle tegole che possono essere in laterizio, cemento, in pietra o fibrocemento.

Le tegole in laterizio sono quelle più utilizzate perchè oltre ad essere molto resistenti hanno anche una resa estetica molto buona. Sono anche le più economiche ed il loro prezzo va dagli 8 ai 10 euro al metro quadro.

Un’alternativa possono essere le tegole in cemento, che hanno il vantaggio di offrire una maggiore impermeabilità ma hanno dei costi leggermente superiori, dai 10 ai 20 euro al metro quadro circa.

Le coperture in pietra sono molto resistenti e non necessitano di manitenzione ma hanno dei costi nettamente superiori, dai 20 ai 50 euro al metro quadro.

Infine, le tegole in fibrocemento sono un’alternativa che negli ultimi anni viene presa spesso in considerazione perchè economica e al tempo stesso molto performante. Il costo non supera i 10 euro al metro quadro ed il vantaggio è che parliamo di un materiale ecologico ed estremamente resistente.