Serramenti in PVC: vantaggi, svantaggi e cose da sapere

0
Serramenti-in-pvc

La scelta dei serramenti più adatti alla propria abitazione deve essere fatta con una certa attenzione, anche perchè parliamo di una spesa di certo non indifferente. Nel corso di una ristrutturazione infatti, gli infissi sono tra le cose più costose in assoluto: si spendono migliaia di euro per cambiare i serramenti di casa ed è quindi importante sceglierli con cura. Quello che può fare una grande differenza, al di là del vetro che ha la sua importanza, è il materiale del telaio. Questo incide infatti non solo sull’estetica delle finestre ma anche sulla loro durata, sulla necessità di manutenzione e sul grado di isolamento termico ed acustico che sono in grado di offrire. Tra i più consigliati al giorno d’oggi troviamo senza dubbio i serramenti in PVC ed è proprio su questi che ci concentreremo in questo approfondimento.

Vediamo dunque quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli infissi in PVC e in cosa sono migliori (o peggiori) rispetto a quelli in legno o alluminio.

I vantaggi dei serramenti in PVC

I serramenti in PVC presentano numerosi vantaggi, quindi partiremo con l’elencare i pregi di questo materiale. Ci occuperemo tra poco però anche degli svantaggi, in modo che possiate avere il quadro completo della situazione e possiate decidere se siano la scelta migliore per la vostra abitazione.

Innanzitutto, il PVC è un materiale con un ottimo grado di isolamento termico: rispetto all’alluminio quindi garantisce una minore dispersione di calore e questo è senza dubbio un grande vantaggio. I serramenti in PVC sono inoltre molto resistenti, sia ai gaffi che agli agenti atmosferici come pioggia e grandine e non necessitano di alcuna manutenzione (a differenza di quelli in legno che invece sono molto più delicati).

Un ultimo (ma non per imprortanza) vantaggio è il costo: i serramenti in PVC infatti sono economici se confrontati con quelli in legno o in altri materiali. Al giorno d’oggi si possono trovare un’ampia gamma di colorazioni e ci sono anche soluzioni che riproducono l’effetto di altri materiali come il legno o il marmo.

Alcune tipologie di infissi in PVC sono dotate di una scatoletta incorporata per l’installazione dell’antifurto: altro dettaglio molto utile.

Gli svantaggi dei serramenti in PVC

A questo punto, appurato che i serramenti in PVC sono in grado di offrire numerosi vantaggi, passiamo ad analizzare nel dettaglio anche quelli che sono i difetti di questo materiale. Uno dei principali è che il PVC non è resistente ai raggi UV: se quindi avete delle finestre esposte tutto il giorno al sole alla lunga il colore potrebbe scolorire. Per questo conviene scegliere dei serramenti di tonalità chiare come il bianco, in modo da non avere questo genere di problemi.

Un altro svantaggio del PVC è che questo materiale diventa estremamente pericoloso in caso di incendio. Se infatti prendono fuoco, gli infissi in PVC possono sprigionare acido cloridrico o diossina: due sostanze tossiche molto dannose per la salute.

Questi sono gli unici difetti dei serramenti in PVC, che quindi meritano di essere presi in considerazione per la propria abitazione.